Boehringer Ingelheim
Vetmedin vet 5 mg per i cani 100 compresse masticabili

Per il trattamento di insufficienza cardiaca congestizia canino

Prescrizione obbligatoria* (Si applicano eccezioni)

Si prega di osservare!  ()

Il testo che segue è stato tradotto automaticamente da Google Translate. Esso potrebbe non essere pienamente comprensibile e contenere errori e informazioni inaffidabili.
La nostra redazione sta attualmente scrivendo e correggendo tutte le schede tecniche dei prodotti nella tua lingua. Tutti i contenuti e le informazioni relative al prodotto saranno presto disponibili nella tua lingua.
Grazie per la pazienza e comprensione.

Vetmedin Vet  compresse da 5 mg masticabili per cani

2. COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA DI Vetmedin

Una compressa masticabile contiene:

Principio attivo:
pimobendan 5 mg

eccipienti:
Per l'elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.

3. FORMA FARMACEUTICA DI Vetmedin

compressa masticabile
Ovale, segnato, chiazzato marrone compresse con belle macchie bianche, in rilievo con il logo Boehringer Ingelheim e P03.
La compressa può essere divisa in parti uguali.

4. INFORMAZIONI CLINICHE DELLA Vetmedin

4.1 Specie di destinazione

Cane

4.2 Indicazioni per l'utilizzazione specificando le specie di destinazione

Per il trattamento di insufficienza cardiaca congestizia canino proveniente da cardiomiopatia dilatativa o insufficienza valvolare (mitralica e / o della tricuspide rigurgito della valvola).
(Vedere anche la sezione 4.9).
Per il trattamento della cardiomiopatia dilatativa in fase preclinica (asintomatica, con un aumento del ventricolo sinistro telesistolico e diametro fine diastole) in doberman dopo la diagnosi ecocardiografica di malattia cardiaca (vedere paragrafo 4.4 e 4.5).

4.3 Controindicazioni

Non utilizzare pimobendan in cardiomiopatie ipertrofiche o malattie in cui un miglioramento della gittata cardiaca non può raggiungere per motivi funzionali o anatomici (es stenosi aortica).
Dal momento che pimobendan viene metabolizzato principalmente attraverso il fegato, non dovrebbe essere usato nei cani con grave compromissione della funzionalità epatica (vedi anche 4.7).

4.4 Avvertenze speciali per ciascuna specie di destinazione

Il prodotto non è stato testato in casi di asintomatica DCM in dobermann con fibrillazione atriale o tachicardia ventricolare sostenuta.

4.5 Precauzioni speciali per l'uso

Precauzioni speciali per l'impiego negli animali
Il glucosio nel sangue deve essere testato regolarmente durante il trattamento nei cani con diabete mellito esistente.
Per l'uso in "fase preclinica" di cardiomiopatia dilatativa (asintomatica, con un aumento del ventricolo sinistro telesistolico e diametro telediastolico), una diagnosi deve essere fatta per mezzo di un esame cardiaco completo (incl. Esame ecocardiografico e monitoraggio, eventualmente, Holter ).
Il monitoraggio della funzione cardiaca e la morfologia è consigliato in animali trattati con pimobendan.
(Vedere anche la sezione 4.6).
Le compresse masticabili sono aromatizzate. Al fine di evitare ogni ingestione accidentale, compresse Conservare fuori della portata degli animali.

Precauzioni speciali che devono essere adottate dalla persona che somministra il prodotto agli animali
In caso di ingestione accidentale, consultare immediatamente un medico mostrandogli il foglietto illustrativo o l'etichetta del prodotto.
Lavare le mani dopo l'uso.
Consigli ai medici: ingestione accidentale, soprattutto da un bambino, può portare alla comparsa di tachicardia, ipotensione ortostatica, rossore del viso e mal di testa.
Chiudere flacone con tappo immediatamente dopo la rimozione del numero di compresse.

4.6 Reazioni avverse (frequenza e gravità)

In rari casi un leggero effetto positivo cronotropo (aumento della frequenza cardiaca) e può verificarsi vomito. Tuttavia, questi effetti sono dose-dipendente e può essere evitato riducendo la dose.
In rari casi sono stati osservati transitori diarrea, anoressia o letargia.
Anche se un rapporto con pimobendan non è stato chiaramente stabilito, in casi molto rari, i segni di effetti sulla emostasi primaria (petecchie sulle mucose, emorragie sottocutanee) possono essere osservati durante il trattamento. Questi segni scompaiono quando viene ritirato il trattamento. In rari casi, un aumento del rigurgito della valvola mitrale durante il trattamento pimobendan cronica nei cani con malattia della valvola mitrale è stato osservato.

La frequenza delle reazioni avverse è definita utilizzando la seguente convenzione:
- Molto comuni (più di 1 su 10 animali che presentano reazioni avverse nel corso di un trattamento)
- Comuni (più di 1 ma meno di 10 animali in 100 animali)
- non comuni (più di 1 ma meno di 10 animali in 1.000 animali)
- rare (più di 1 ma meno di 10 animali in 10.000 animali)
- Molto rari (meno di 1 animale su 10.000 animali, comprese le segnalazioni isolate).

4.7 Impiego durante la gravidanza, allattamento o l'ovodeposizione

Studi di laboratorio su ratti e conigli non hanno evidenziato l'esistenza di effetti teratogeni o fetotossici. Tuttavia, questi studi hanno mostrato evidenza di effetti maternotossici e embriotossici a dosi elevate, e hanno anche dimostrato che pimobendan viene escreto nel latte. La sicurezza del prodotto non è stato valutato in cagne gravide o in allattamento. Usare solo conformemente alla valutazione del rapporto rischio / beneficio del veterinario responsabile.

4.8 Interazione con altri medicinali ed altre forme di interazione

In studi farmacologici è stata osservata alcuna interazione tra il Strophanthin glicoside cardiaco e pimobendan. L'aumento pimobendan indotto contrattilità cardiaca è attenuato dal calcioantagonisti verapamil e diltiazem e dal propranololo β-antagonista.

4.9 Posologia e via di somministrazione

Non superare la dose consigliata.
Determinare il peso corporeo in modo accurato prima del trattamento al fine di garantire il corretto dosaggio.
La dose deve essere somministrata per via orale ed entro il range di dosaggio di 0,2 mg a 0,6 mg pimobendan / kg di peso corporeo, suddivisa in due dosi giornaliere. La dose giornaliera preferibile è di 0,5 mg / kg di peso corporeo, suddivisa in due dosi giornaliere (0,25 mg / kg di peso corporeo). Ogni dose deve essere somministrata circa 1 ora prima della somministrazione.

Ciò corrisponde a:
Una compressa masticabile da 5 mg al mattino e uno da 5 mg compresse masticabili alla sera per un peso corporeo di 20 kg.

compresse masticabili possono essere dimezzati sulla linea punteggio previsto, per la precisione di dosaggio, secondo il peso corporeo.

Il prodotto può essere combinato con un diuretico, ad esempio furosemide.

4.10 Sovradosaggio (sintomi, procedure d'emergenza, antidoti), se necessario

Nel caso di sovradosaggio, un effetto positivo cronotropo, vomito, apatia, atassia, soffi cardiaci o ipotensione possono verificarsi. In questa situazione, il dosaggio deve essere ridotto e deve essere iniziato un trattamento sintomatico appropriato.
In caso di esposizione prolungata (6 mesi) di cani beagle sani a 3 e 5 volte la dose raccomandata, ispessimento della valvola mitrale e ipertrofia ventricolare sinistra sono stati osservati in alcuni cani. Questi cambiamenti sono di origine farmacodinamica.

4.11 Tempo (s)

Non applicabile.

5. proprietà farmacologiche del Vetmedin

Categoria farmacoterapeutica: stimolanti cardiaci escl. glicosidi cardiaci, inibitori della fosfodiesterasi
Codice ATCvet: QC01CE90

5.1 Proprietà farmacodinamiche

Quando utilizzato in casi di insufficienza valvolare sintomatica in combinazione con furosemide ha dimostrato il prodotto di migliorare la qualità della vita e prolungare l'aspettativa di vita nei cani trattati.
Quando utilizzato in un numero limitato di casi di sintomatica cardiomiopatia dilatativa in combinazione con furosemide, enalapril e digossina, il prodotto ha dimostrato di migliorare la qualità della vita e per estendere l'aspettativa di vita nei cani trattati.
In una sopravvivenza randomizzato e controllato con placebo di studio tra cui doberman con preclinico cardiomiopatia dilatativa (asintomatica, con un aumento del ventricolo sinistro telesistolico e diametro telediastolico dopo la diagnosi ecocardiografica), il tempo di insorgenza di insufficienza cardiaca congestizia o morte improvvisa è stato esteso e il tempo è stato prolungato tra i cani pimobendan amministrati.
Inoltre, c'è stata una riduzione delle dimensioni cuore di cani trattati con pimobendan nella fase preclinica di cardiomiopatia dilatativa. valutazione di efficacia si basa sui dati provenienti da 19 (di 39) e 25 (di 37) i cani che hanno raggiunto l'endpoint primario di efficacia nel pimobendan e il gruppo placebo, rispettivamente.

Pimobendan, un derivato benzimadazole-piridazinone ha un'azione inotropa positiva e possiede proprietà vasodilatatrici pronunciato.

L'effetto inotropo positivo di pimobendan è mediata da due meccanismi d'azione: aumento della sensibilità del calcio di miofilamenti cardiaci e l'inibizione della fosfodiesterasi III. Così l'inotropismo positivo viene attivato né con un'azione simile a quella dei glicosidi cardiaci né simpaticomimetici.
L'effetto vasodilatatore nasce dalla inibizione della fosfodiesterasi III.

5.2 Informazioni farmacocinetiche

Assorbimento:
Dopo somministrazione orale del prodotto la biodisponibilità assoluta è 60? 63%. Dal simultanea o precedente assunzione di cibo riduce la biodisponibilità, pimobendan deve essere somministrato circa 1 ora prima della somministrazione.

Distribuzione:
Il volume di distribuzione è di 2,6 l / kg, indicando che pimobendan è distribuito facilmente nei tessuti. La proteina plasmatica media di legame è del 93%.

Metabolismo:
Il composto è demetilata dall'ossidazione al principale metabolita attivo (UD-CG212). Ulteriori passi metaboliche sono coniugati di fase II di UD-CG212, come glucuronidi e solfati.

Eliminazione:
L'eliminazione emivita plasmatica di pimobendan è di 0,4 ± 0,1 ore, che corrisponde alla elevata distanza di 90 ± 19 ml / min / kg e il breve tempo di permanenza media di 0,5 ± 0,1 ore.
Il più significativo metabolita attivo è eliminato con eliminazione emivita plasmatica di 2,0 ± 0,3 ore. Quasi l'intera dose viene eliminato nelle feci.

6. INFORMAZIONI FARMACEUTICHE DI Vetmedin

6.1 Elenco degli eccipienti

povidone
lattosio monoidrato
Amido di mais
sodica
Acido citrico anidro
Aroma artificiale di manzo in polvere
Silice colloidale anidra
Stearato di magnesio

6.2 Incompatibilità

Non applicabile.

6.3 Periodo di validità

Periodo di validità del medicinale veterinario confezionato per la vendita: 3 anni
Periodo di validità dopo la prima apertura del flacone: 100 giorni
Utilizzare qualsiasi tablet divisa al prossimo tempo di amministrazione.

6.4 Precauzioni particolari per la conservazione

Non conservare a temperatura superiore ai 25 ° C.
Tenere il flacone ben chiuso per proteggere dall'umidità.

78.70
Ordina entro 14h 8m 25s (prima delle 12:00)
E ricevi il tuo ordine
con venerdì 21 giugno
TRASPORTO AEREO

I clienti che acquistano questo prodotto, di solito acquistano anche: